Come Giocare in Borsa: guida aggiornata al 2021

L’arrivo di Internet ha rivoluzionato non solo il mondo della comunicazione, ma anche quello degli investimenti. Sono finalmente alle spalle quegli anni durante i quali per investire bisognava rivolgersi alla banca o al promotore finanziario, con costi enormi e una dilatazione dei tempi che non permetteva di intercettare i trend.

Oggi, dalla comodità di casa tua (e recentemente anche da smartphone e da tablet – questo sito ti permette di farlo anche virtualmente), puoi giocare in borsa investendo in ogni tipo di asset, potendo accedere anche a mercati che tramite il classico conto titoli in Banca ti sarebbero preclusi.

Giocare in borsa non è sempre facile, ma con le giuste dritte puoi portare a casa rendimenti più alti di quelli che ti offre l’investimento gestito da parte della banca o da parte dei fondi comuni.

Su GiocareinBorsa.net troverai una guida completa per individuare il settore di investimenti che può interessarti di più, per poi passare direttamente all’azione, con una rassegna che ti indicherà anche i broker migliori per andare ad operare.

GiocareInBorsa.net - il sito dedicato agli investimenti con guide approfondite e infografiche
I consigli pratici e le analisi di GiocareInBorsa.net – per iniziare con il piede giusto sui mercati finanziari – con infografiche e analisi

Se sei nuovo del trading online, e anche se hai avuto già esperienze nel settore, continua a leggere, perché troverai una guida completa al trading online per iniziare, che ti accompagnerà per mano verso il tuo sogno, quello di far crescere il tuo capitale.

Per seguire al meglio la guida che ti stiamo proponendo, ti consigliamo di aprire subito una demo gratis con eToro – broker che ti permette di investire su tutti quelli che sono i migliori mercati per fare trading online e giocare in borsa.

Che vuol dire fare trading online e giocare in borsa

Fare trading online vuol dire operare sui mercati che abbiamo scelto direttamente da casa, o comunque da dovunque abbiamo una connessione internet. Oggi la scelta per operare in questo tipo di settori è ampia e puoi fare riferimento a diverse piattaforme broker che ti permettono di investire su un enorme numero di titoli e di sottostanti.

Muoversi in questo settore non è però semplice come vorrebbero farti credere le pubblicità. Siamo davanti infatti a mercati dove è necessario impegnarsi se si vogliono portare a casa rendimenti davvero alti. Con la guida che ti proponiamo in questa pagina, avrai a disposizione tutti gli strumenti di cui hai bisogno per fare trading online da professionista e portare a casa profitti considerevoli.

Significato di Giocare in Borsa - a cura di GiocareInBorsa.net
Giocare in borsa? Vuol dire analisi, scelta e compravendita

Come può aiutarti a fare il kit professionale di Capital.com, pensato per fornire tutti i migliori strumenti per il trading a chi si avvicina per la prima volta ai mercati. Fare trading online vuol dire individuare il proprio mercato di riferimento, calcolare il proprio profilo di rischio e improntare una strategia che sia un mix tra rischio e rendimento. Una strategia possibilmente differenziata, che trasformi il nostro capitale investito in un treno impossibile da arrestare.

Ma come si fa a giocare in borsa da casa? Utilizzando una buona piattaforma trading – la puoi scegliere subito nella tabella quì sotto !

PIATTAFORME TRADING CONSIGLIATE PER GIOCARE IN BORSA
Please wait...
Guida eToro
PROVA GRATIS Capitale a rischio.
Please wait...
Guida Capital.com
PROVA GRATIS 67,7% of retail CFD accounts lose money.
Please wait...
Guida FP Markets
PROVA GRATIS Capitale a rischio.
Please wait...
Guida Trade.com
PROVA GRATIS Capitale a rischio.
LA PIATTAFORMA PIÙ VOTATA DI LUGLIO/AGOSTO 2021
Piattaforma più votata del mese
Please wait...
Guida Plus500
PROVA GRATIS Capitale a rischio.

Andiamo ora a chiarire meglio il significato nonché il funzionamento di questa affascinante disciplina.

Giocare in Borsa: significato

Con il termine “Giocare in Borsa” si intende l’insieme delle attività di compravendita online di strumenti finanziari, in particolare azioni, il cui scopo è ottenere un guadagno. Giocare in borsa rappresenta dunque un’attività meramente speculativa, dove cercheremo di incassare anche guadagni minimi ma ripetuti più volte nel tempo.

Giocare in borsa - non è un gioco - infografica di GiocareInBorsa.net
Giocare in borsa? No, non si tratta di un gioco!

Gli strumenti che oggi abbiamo a disposizione possiamo anche puntare ad orizzonti temporali più lunghi, come possono essere la giornata di trading, oppure anche qualche settimana o mese. L’investimento di lungo periodo non viene tradizionalmente fatto rientrare nel giocare in borsa, anche se effettivamente non ci sono grandi differenze – e gli stessi intermediari e strumenti che utilizziamo sul breve periodo, possiamo utilizzarli anche per scegliere sul lungo.

Caratteristiche principali del gioco in borsa online:

Istituito nel:1999
🔍Autorizzato da:🇮🇹CONSOB
Asset più rappresentativo:Azioni di Borsa
💪Regolato da:🇪🇺ESMA
Come giocare in borsa:Trading CFD / Accesso diretto sul mercato
👍Dove giocare in borsa:🔥Classifica migliori piattaforme consigliate
🎥Videocorso per imparare:Gratuito🟢 – Guardalo qui [Youtube]
📈Disponibile per:👶Principianti e più esperti
🤔Conviene?Si – zero costi fissi
Come iniziare:Conto demo per simulazioni
Migliore piattaforma consigliata:🥇eToro (Recensione e Opinioni)
Le principali caratteristiche sul “gioco in borsa online

Nel corso della nostra guida comprenderai perché il termine “giocare in borsa” non sia perfettamente corretto, sebbene sia il protagonista indiscusso del linguaggio abituale nel settore finanziario. Da diversi anni questa espressione muove, attorno a se diverse polemiche, alimentando non pochi dubbi nei principianti e noi, consci di questo, abbiamo deciso di chiarire questi concetti una volta per tutte.

Non si tratta di un gioco, tantomeno d’azzardo. Gli specialisti di borsa utilizzano strumenti analitici e fondamentali per studiare i mercati e i titoli sui quali investire – e non puntano a caso su questa o quella azienda. Niente di più lontano dal gioco.

Oltre a fornirti tutto ciò che ti occorre per iniziare a giocare in borsa, imparando dai consigli dei più esperti, ti aiuteremo a capire come i seguenti sinonimi del termine “giocare in borsa“:

  • Investire in borsa;
  • Trading online di borsa;

siano, concettualmente, molto più corretti. Perché di investimento si tratta e non di gioco da casinò. La fortuna, che secondo il proverbio aiuta gli audaci, ha una componente minima nelle borse e negli investimenti.

Giocare in Borsa (anche da casa): Videocorso gratis

Per chiarire meglio la definizione di “giocare in borsa“, cos’è e come funziona, abbiamo realizzato un videocorso perfetto anche per i principianti: troverai a video tutte le informazioni utili per muovere i primi passi in borsa, per apprendere terminologia e *modus operandi

Partire dalle basi è importante: chi vuole iniziare ad investire in borsa in modo sicuro e con profitto, non deve fare a meno di seguire i consigli illustrati nel nostro corso! Non fartelo scappare. E’ gratis e ne puoi usufruire subito cliccando su “Play” nel video box qui sotto! Buona visione!

Il nostro video tutorial introduttivo al mondo del gioco in borsa – A cura di GiocareinBorsa.net

Ho bisogno di un consulente finanziario per giocare in borsa?

No. I consulenti finanziari non sono mai o quasi indipendenti e hanno interesse economico a proporti questo o quell’altro investimento. Non fanno i tuoi interessi, ma quelli delle banche e delle società di gestione. Ti troverai a pagare commissioni decisamente importanti, che non hanno alcun senso se il capitale che devi amministrare è inferiore ai 150.000 – 200.000 euro.

Anche nel caso in cui tu possa disporre di somme tanto elevate, puoi comunque organizzare i tuoi interessi in modo più economico e più performante facendo da solo. Perché anche in quel caso le commissioni saranno molto alte, andando ad erodere i tuoi potenziali guadagni

Consulente finanziario sul gioco in borsa -  a cura di GiocareInBorsa.net
Il consulente non è sempre una buona idea per investire in borsa online

Per farlo bisogna individuare i mercati sui quali intervenire e poi andando a operare tramite piattaforme di trading online che siano adeguate (come lo è questa per eccellenza) e che soprattutto ti offrano la possibilità di investire senza spendere una fortuna in commissioni.

Altro punto è quello dell’indipendenza: sono ormai pochissimi i promotori finanziari che non hanno interesse a venderti questo o quel prodotto per proprio tornaconto personale. I gestori di fondi offrono laute ricompense a quei promotori che gli portano clienti e spesso, per questa ragione, i suoi interessi non coincideranno con i tuoi. Affideresti mai i tuoi capitali a chi ha interessi diversi dai tuoi? Ecco, questo è uno dei motivi principali per evitare i consulenti finanziari e imparare a fare per conto tuo.

Chi vuole investire poi facendosi aiutare, senza prendere troppe decisioni da solo, può utilizzare il copy trading di eToro (scopri di più qui), sistema che permette con un solo click di copiare i migliori trader della piattaforma!

  • I prodotti gestiti

Sono la vera miniera d’oro per banche e per promotori – e spesso sono gestiti dai medesimi soggetti. Parliamo di fondi comuni, di PAC e di altri prodotti di risparmio e di investimento che hanno caratteristiche comuni. Sono le banche e le società di gestione a decidere la composizione al minuto del portafoglio.

Le insidie dei prodotti gestiti -  a cura di GiocareInBorsa.net
I prodotti gestiti nascondono diverse insidie

E possono così fare il bello e il cattivo tempo sia con il cliente, sia invece con le aziende quotate. Un mix che, nonostante i numerosi interventi da parte delle autorità finanziarie e di vigilanza, è ancora potenzialmente esplosivo. Sono pochissimi i casi in cui questi prodotti hanno performance migliori di investimenti indipendenti. Mentre le commissioni possono essere anche superiori al 5% annuo.

Scopri anche i portafogli gestiti, dalle elevate performance, della piattaforma eToro (chiamati CopyPortfolios).

  • Cosa vuol dire essere indipendenti

Vuol dire studiare il mercato e scegliere per proprio conto la composizione del portafoglio. Questo modo di operare, che è poi quanto viene definito giocare in borsa in senso stretto. Possiamo così scegliere la composizione in termini di titolo, la modulazione del rischio e anche quando aprire e chiudere posizioni. Saremo davvero indipendenti, senza che ci siano intermediari, spesso interessati, a scegliere titoli al posto nostro.

L’indipendenza è qualcosa che non potremo mai trovare altrove, ovvero andando ad operare con intermediari che si occupano della gestione diretta del nostro capitale. Certo, arriva ad un costo, nel senso che saremo pienamente responsabili delle nostre posizioni.

  • Lo studio formale

Il promotore finanziario ha dalla sua titoli e abilitazioni. E questo può esercitare un fascino importante su chi è alle primissime armi. Tuttavia competenza non vuol dire necessariamente vantaggio per il cliente finale. Non è raro che gli interessi di promotori e banche siano in aperto conflitto con quelli del cliente, con tutto quello che ne comporta in termini di divergenza. Non è detto, per capirci, che la scelta della banca e dei suoi preparatissimi promotori sia la migliore per noi.

Studio per investire -  a cura di GiocareInBorsa.net
Lo studio è importante, ma c’è sempre tempo per recuperare

Inoltre abbiamo a disposizione centinaia di guide su questo sito, così come e-book e anche video (che abbiamo già indicato nel corso della nostra guida) per iniziare ad imparare in fondamentali del mercato e muoverci secondo quanto è effettivamente più consono per il nostro percorso di crescita. Imparare è importante, anzi, fondamentale. Ma non è detto che ci sia bisogno di corsi di laurea o di altro tipo di formazione… formale per avere successo giocando in borsa.

Come giocare in borsa facendo trading: Esempi pratici passo dopo passo

Investire online e giocare in borsa oggi è davvero alla portata di tutti. Dimostreremo quanto abbiamo appena affermato con due esempi pratici, con due diversi broker e su due diversi mercati, quello azionario e quello del Forex. Una delle rivoluzioni recenti più importanti del settore è stato proprio il diventare semplice abbastanza da permettere a tutti di operare sul mercato senza grosse difficoltà.

Gli esempi pratici che faremo non hanno bisogno di alcun tipo di investimento. Procederemo infatti aprendo dei conti demo, ovvero conti che offrono capitale virtuale e che permettono di investire senza correre rischi e anche se per il momento non si ha denaro per farlo.

  • Giocare in borsa sulle azioni: procedura passo passo con eToro

Partiremo con eToro (qui per aprire un conto demo gratuito) per fare il nostro primo ordine di azioni. Un broker con una piattaforma molto semplice da utilizzare e che ci permetterà di investire in pochi secondi dall’apertura del conto, scegliendo su un menu di oltre 2.300 titoli finanziari, che spaziano dalle borse azioni al Forex, passando anche per indici, materie prime e criptovalute.

  • Il primo passo

Apriamo il conto dimostrativo con eToro. Seguiamo la procedura che ci compare a schermo. Ovvero inseriamo un nickname con il quale verremo poi individuati sulla piattaforma. Inseriamo anche la nostra casella di posta elettronica, che ci permetterà di ricevere la mail di attivazione. Sempre durante questa procedura, dovremo scegliere una password. Prestiamo attenzione ed evitiamo di scegliere una password troppo semplice.

eToro - piattaforma di Trading -  a cura di GiocareInBorsa.net
La piattaforma di eToro – pratica e semplice da usare
  • Il secondo passo

Dopo aver completato questa procedura, riceveremo una mail di attivazione. Ci basterà cliccare sul bottone di approvazione per avere subito attivato il nostro conto con eToro. Una volta cliccato il bottone, il nostro browser ci indirizzerà direttamente all’interno della piattaforma di trading per giocare in borsa di eToro.

  • Il terzo passo

Scegliamo l’azione che vogliamo comprare. Andiamo sulla colonna di sinistra che troviamo all’interno della piattaforma di eToro e scegliamo Mercati. Dopo averci cliccato, sulla sezione centrale della nostra piattaforma troveremo tutti i mercati che potrebbero interessarci per fare trading e per investire. Dato che il nostro esempio verterà sulle azioni, scegliamo appunto Azioni.

Avremo così davanti il listino di tutti i titoli azionari che sono offerti da eToro. Procediamo scorrendo alla ricerca di un titolo che ci interessi, oppure tramite il bottone Scambio, scegliamo una piazza. Noi faremo un esempio sulle Azioni Netflix e pertanto andremo su NASDAQ.

  • Il quarto passo

Clicchiamo su Compra affianco alle azioni Netflix, per trovarci di fronte la schermata di ordine. La schermata è facile da compilare. Inseriamo quanto denaro vogliamo investire, poi procediamo invece con la segnalazione di stop loss e take profit, strumenti che chiudono automaticamente ordine in corrispondenza di un certo livello di prezzo. Clicchiamo ora su Apri Posizione e avremo fatto il primo investimento in azioni della nostra vita. Ovvero abbiamo iniziato a giocare in borsa.

eToro - schermata di ordine -  a cura di GiocareInBorsa.net
La schermata d’ordine su eToro
  • Giocare in borsa con il Forex: procedura passo passo con Capital.com

Il secondo esempio che faremo è con il broker Capital.com (qui per un conto demo gratuito e illimitato), intermediario che offre accesso a oltre 3.000 titoli, scelti tutti tra i migliori mercati. Anche in questo caso non dovremo versare nulla, perché avremo a disposizione un conto con capitale virtuale, che potremo utilizzare per tutte le nostre operazioni.

  • Il primo passo

Anche qui dovremo iniziare con l’apertura di un conto demo gratuito, che possiamo fare in pochissime mosse. La procedura è ancora più immediata di quella vista poco sopra. Seguiamo anche in questo caso il link – e dovremo inserire semplicemente un indirizzo e-mail e una password. Possiamo anche bypassare la registrazione facendo login direttamente con un account GoogleFacebook oppure ancora Apple. Una volta sbrigata questa procedura, il broker ci farà entrare direttamente sulla sua piattaforma per gli investimenti.

  • Il secondo passo

La piattaforma di Capital.com è piuttosto facile da navigare. Abbiamo sulla sinistra un navigator dei mercati, in mezzo i listini e a destra invece le informazioni e la schermata per gli ordini. Il nostro ordine di prova sarà sul mercato del Forex, ovvero il mercato che permette di puntare su valute a corso legale di diversi paesi.

Capital.com - piattaforma infografica -  a cura di GiocareInBorsa.net
La piattaforma di Capital.com

Faremo un ordine su EUR/USD, ovvero sulla coppia più trafficata in termini di volumi su scala mondiale. La troveremo tra le primissime posizioni. Clicchiamoci su EURO per vedere il listino al centro popolarsi delle diverse coppie. Una piccola premessa sul mondo del Forex. Scegliendo Compra andremo a puntare sulla prima valuta della coppia, in questo caso l’Euro. Scegliendo invece Vendi punteremo sulla seconda parte della coppia, ovvero il dollaro americano. Scegliamo compra e sulla destra avremo a disposizione la schermata per gli ordini.

  • Il terzo passo

Piazziamo il nostro ordine inserendo tutti i dettagli. Ovvero quanto denaro vorremo investire, se vorremo impostare dei limiti ordine o dei limiti di chiusura, e poi clicchiamo su ACQUISTA. Il nostro ordine di Euro contro Dollaro sarà stato effettuato, con una leva di base di 1:30. Se vogliamo cambiare la leva, ovvero il moltiplicatore della nostra posizione, dovremo andare in Impostazioni, sceglierne una più bassa e ri-effettuare l’ordine.

  • Il quarto passo

quando il guadagno che avremo ottenuto tramite la nostra posizione sarà consistente e in linea con quanto ci aspettavamo, potremo procedere nella sezione Portafoglio per chiuderlo con un click.

Ordine CApital.com -  a cura di GiocareInBorsa.net
L’ordine su Capital.com

La somma verrà immediatamente riaccreditata presso il nostro conto. E sarà a nostra disposizione per ulteriori operazioni di trading.

Quali sono i settori dove conviene giocare in borsa?

Ci sono tantissimi settori nei quali puoi decidere di investire oggi per mezzo del trading online. Non ci sono possibilità che ti sono precluse. Con le giuste piattaforme puoi investire in qualunque comparto e anzi, dedicarti alla diversificazione del capitale, ovvero andare ad investire in comparti che tendenzialmente hanno andamenti opposti, per proteggerti da bolle e da crolli.

Di seguito troverai una rassegna per quanto possibile completa dei comparti di investimento, in ordine di rischio.Ricordati sempre che scegliendo un broker che ti permette di accedere ad un gran numero di mercati ti permette di modulare il rischio tramite la diversificazione. Investi qui con Trade.com e il suo conto demo per avere accesso a più di 2.200 titoli in CFDs!

Obbligazioni

All’interno del mondo delle obbligazioni troviamo titoli paradossalmente molto diversi tra loro, sia in termini di rischio che di tipologia di emittente e di rimborso. Vengono tenuti insieme nella medesima categoria per il loro sistema di funzionamento.

NOTA: eToro ti permette di investire in tutte le migliori obbligazioni. Testa qui con una demo gratis con 100.000 euro!

Obbligazioni - sintesi di GiocareInBorsa.net
La nostra sintesi sulle obbligazioni

Le obbligazioni non sono azioni, ma titoli di credito che si vantano nei confronti di chi ha emesso il titolo. Lasciando per un attimo da parte la definizione di scuola, possiamo dire che le obbligazioni funzionano come segue:

  1. Un ente statale (e talvolta una grande azienda) emette un titolo con un interesse incorporato;
  2. Chi acquista suddetto titolo versa immediatamente la somma totale, per poi ricevere a scadenze regolari gli interessi pattuiti e a scadenza del titolo il capitale che avevamo prestato;
  3. Possiamo cedere in qualunque momento il titolo sul mercato secondario, vendendolo al prezzo che il mercato determinerà.

Esistono diverse tipologie di obbligazioni e orientarsi in un mercato così vasto non è mai facile, perché dobbiamo andare a scegliere tenendo conto di diversissimi fattori. Conoscere questi fattori ci permetterà di capire chi e cosa abbiamo davanti. Perché sarebbe un errore fatale pensare che tutte le obbligazioni siano uguali e che tutte offrano lo stesso profilo di rischio e la stessa modalità di funzionamento.

Emittente

Un’obbligazione emessa dalla Germania è naturalmente diversa da una emessa dalla Turchia o dalla Grecia. Questo perché ovviamente la prima è decisamente più affidabile degli altri due. L’affidabilità dell’emittente è fondamentale: uno stato o un’azienda che falliscono, non sono in grado di restituire i soldi presi in prestito.

L’analisi della solidità dell’emittente va a comporre il cosiddetto rating, che incontreremo più avanti – e che cerca di riassumere in modo sintetico l’affidabilità del titolo che abbiamo davanti. L’altra grande differenza di cui tenere conto sono gli emittenti statali o para-statali, ovvero che fanno capo a degli enti sovrani e che mediamente hanno maggiore difficoltà a fallire (con qualche rara eccezione, vedi Argentina).

Dall’altro abbiamo i cosiddetti corporate bond – ovvero le obbligazioni che vengono emesse dalle aziende. Questo tipo di titoli sono mediamente più rischiosi, cosa che viene poi puntualmente riflessa dai tassi di interesse offerti.

Tasso di interesse

Ogni titolo incorpora un determinato tasso di interesse. Tendenzialmente più i tassi sono alti, più l’emittente è a rischio. Questo perché uno stato o un’azienda che secondo i mercati non sono affidabili, devono offrire tassi più appetibili per raccogliere capitali sul mercato.

Quando ti propongono un’obbligazione a tassi di interesse molto invitanti, sappi che stai investendo in qualcosa di rischioso. La riprova in Italia l’abbiamo avuta con il fallimento di istituti bancari che hanno finito per trascinare nel baratro anche piccoli risparmiatori, ai quali erano stati venduti titoli di debito bancari apparentemente poco rischiosi. A rivelare la loro rischiosità erano però gli elevatissimi rendimenti. Quando abbiamo davanti un’obbligazione che paga tanto in relazione ai bond federali tedeschi, vuol dire che il rischio si fa più elevato.

Rating

Il rating è un indice sintetico emesso da diverse agenzie, che sintetizza il grado di affidabilità dell’ente che ha emesso il titolo. Non è la bibbia, nel senso che non di rado le agenzie prendono abbagli. C’è però anche da dire che un paese che ha rating BBB- è sicuramente meno affidabile di uno in AAA.

Il rating può essere la bussola unica per chi vuole iniziare a giocare in borsa utilizzando le obbligazioni? No, anche se possono essere un buon punto di partenza per iniziare ad orientarsi. Possiamo esser ragionevolmente certi del fatto che un titolo tripla A difficilmente non sarà rimborsato. Così come possiamo essere ragionevolmente certi del rischio delle obbligazioni che vengono indicate come junk bond.

Durata

Le obbligazioni sono una categoria enorme, all’interno della quale troviamo titoli a scadenza di 1, 2, 3, 5, 8, 10, 15, 20, 30 o anche 80 anni. Ogni stato ha piena libertà nel emettere titoli della durata che preferisce.

Tieni conto del fatto che più il titolo è a lunga scadenza, più aumentano i rischi. 10 anni fa, per fare un esempio, la Grecia era in condizioni economiche molto diverse da quelle di oggi. Pensa se avessi investito in un titolo a 20 anni in quel momento!

Importante: puoi investire in obbligazioni anche nel brevissime termine (anche intraday) attraverso il trading online sulle migliori piattaforme per giocare in borsa che consigliamo sul nostro sito. I titoli di questo tipo possono essere infatti comprati e venduti anche prima che si arrivi a scadenza.

Ti consigliamo dunque di aprire un conto demo su TRADE.COM – piattaforma regolamentata che permette il trading di obbligazioni. Tenendo conto di questo vademecum potrai investire senza alcun tipo di problema anche in obbligazioni, inserendo nel tuo portafoglio titoli che:

  1. Sono semplici da capire;
  2. Hanno rendimenti che, fatta eccezione per quelle a tasso variabile (molto rare), sono calcolabili al momento dell’acquisto;
  3. Se acquistati con oculatezza offrono un profilo di rischio relativamente basso.

Le obbligazioni possono sicuramente far parte di un portafoglio ben strutturato, anche se hanno pochissimo da offrire all’investitore che cerca un po’ di avventura (e rendimenti più elevati). Riteniamo comunque che ci sia davvero molto di meglio per investire: tra i 2.300 titoli offerti da eToro (qui per un conto demo gratuito) possiamo trovare tipologie di titoli decisamente più interessanti rispetto a quelli offerti dal mondo delle obbligazioni.

Obbligazioni esotiche

Discorso leggermente diverso deve essere fatto per le obbligazioni esotiche. All’interno di questa categoria vengono fatte rientrare tutte quelle obbligazioni che vengono emesse da stati in via di sviluppo o da aziende che risiedono negli stessi paesi.

Vale grosso modo il discorso che abbiamo appena fatto per le obbligazioni classiche, seppur bisogna tenere conto, prima di investire in questo tipo di strumenti, di altre particolarità:

  1. Gli stati in via di sviluppo sono caratterizzati da una maggiore instabilità economica e politica: colpi di stato, conflitti, crisi economiche e bolle sono relativamente frequenti;
  2. Gli stati in via di sviluppo tendono a moltiplicare quello che avviene a livello mondiale: quando il trend è positivo, migliorano fortemente; quando si attraversa un momento di crisi, tendenzialmente hanno meno strumenti per farvi fronte, accusando colpi decisamente più forti;
  3. Anche se sono rare, le obbligazioni esotiche in valuta locale sono molto rischiose, perché incorporano anche il rischio di cambio. Sempre per fare un esempio pratico di quanto avvenuto qualche tempo fa, chi avesse investito in obbligazioni turche in TRY (Lira Turca) si sarebbe trovato con un -35% in portafoglio soltanto in virtù della debolezza della valuta in questione.

Le obbligazioni esotiche offrono spesso e volentieri interessi da capogiro, così alti da riuscire ad attrarre anche chi ha una bassa propensione al rischio. Ricordati sempre che il tasso di interesse offerto è sempre indice della rischiosità: più è alto, più stai mettendo il tuo capitale a repentaglio.

NOTA: la valuta nella quale sono emesse le obbligazioni è importante. Pensiamo alle obbligazioni BEI, che sono emesse dalla solidissima Banca Europea degli Investimenti, un ente che difficilmente fallirà. Queste obbligazioni sono talvolta denominate in valuta estera – come ad esempio la Lira Turca. In questo caso il rischio non deriva dal fatto che non riceveremo indietro il prestito, ma dalla potenziale perdita in termini di valore della valuta stessa.

Anche qui riteniamo che comunque ci sia di meglio per investire. Perché appunto ti basterebbe guardare cosa può offrirti IQ Option anche sulla sua demo per renderti conto che sul mercato c’è molto di più su cui investire.

Per la guida completa alle obbligazioni, visita: Guida trading Obbligazioni

Puoi investire in obbligazioni anche tramite ETF, CFD, etc.

Nonostante le obbligazioni siano uno degli strumenti più classicamente offerti dalle banche, puoi decidere di investire in questo settore anche attraverso le piattaforme per giocare in borsa che offrono ETF e CFD.

Nel caso degli ETF potrai scegliere indici che includono l’andamento di diverse obbligazioni, con focus sull’Europa, sugli USA, sui mercati emergenti. Sul funzionamento degli ETF parleremo anche più avanti. Se non ti interessa percepire dei pagamenti periodici e ti interessa soltanto il valore del bond/obbligazione, puoi pensare di investire in obbligazioni anche ricorrendo ai CFD.

PIATTAFORME TRADING CONSIGLIATE PER GIOCARE IN BORSA
Please wait...
Guida eToro
PROVA GRATIS Capitale a rischio.
Please wait...
Guida Capital.com
PROVA GRATIS 67,7% of retail CFD accounts lose money.
Please wait...
Guida FP Markets
PROVA GRATIS Capitale a rischio.
Please wait...
Guida Trade.com
PROVA GRATIS Capitale a rischio.
LA PIATTAFORMA PIÙ VOTATA DI LUGLIO/AGOSTO 2021
Piattaforma più votata del mese
Please wait...
Guida Plus500
PROVA GRATIS Capitale a rischio.

Azioni

Il mercato azionario è uno di quelli che ha perso più fascino negli ultimi anni. Mercato del rischio per eccellenza, ha subito l’arrivo sul mercato delle piattaforme per piccoli investitori di titoli più complessi e immediati, su tutti i derivati su materie prime e forex.

Il mercato azionario ha però ancora tantissimo da dire per chi vuole fare trading online e guadagnare somme importanti: è qui che si realizzano i guadagni importanti a parità di propensione al rischio e nonostante le sonore batoste durante la crisi, oggi le borse di tutto il mondo sono tornate a muoversi con trend positivi e allettanti.

Mercato Azionario -  a cura di GiocareInBorsa.net
La nostra sintesi sul mercato azionario

Anche dopo uno degli shock esogeni più importanti della storia, quello che ha colpito i mercati a marzo 2020, il mercato azionario ha spinto ancora sul far, ha recuperato dai minimi e ha anche incamerato dei buoni guadagno.

NOTA: ci sono broker che offrono davvero il top in termini di azioni. Come eToro che offre CFD e acquisto diretto, senza commissioni aggiuntive e con accesso neutro a tutte le principali borse del mondo. Le azioni devono essere una delle frecce della tua faretra finanziaria e capire questo mercato vuol dire riuscire a sfruttare al massimo i momenti di trend positivo. Le azioni sono molto diverse dalle obbligazioni, di cui abbiamo appena parlato. Il funzionamento è il seguente:

  1. Le azioni altro non sono che microquote dell’azienda che l’ha emesse;
  2. Sono vendute tramite mercati altamente regolamentati;
  3. Vengono negoziate 5 giorni a settimana, tipicamente ad orario di ufficio;
  4. Hanno un andamento che va dal molto stabile al molto instabile
  5. Danno diritto di voto durante le assemblee;
  6. Offrono dividendi, anche se non sempre e soprattutto raramente a scadenze regolari.

Scopri la piattaforma di eToro – permette di investire in azioni senza commissioni (anche sulle realstock, ovvero quelle azioni senza effetto della leva finanziaria e senza utilizzo di contratti per differenza, valido sulle azioni estere come Apple, Amazon, Google, etc). Dal breve menù che ti abbiamo appena sottoposto, dovresti capire in modo relativamente facile il funzionamento del mercato azionario:

  1. Compri le azioni di una azienda in cui credi;
  2. Percepisci durante il mantenimento di tali azioni eventuali dividendi;
  3. Vendi quando pensi che il prezzo sia giusto, cercando di portare a casa un profitto.

Vale la pena di ricordare in questa circostanza quelle che sono le caratteristiche, dal punto di vista dell’investitore, di questo mercato:

  • L’andamento è altalenante: anche le aziende più solide vedono il titolo perdere anche più di un punto percentuale all’interno della stessa giornata di negoziazioni; chi non è in grado di sopportare tali sollecitazioni, dovrebbe rimanere lontano da questo mercato;
  • I guadagni potenziali sono molto alti, in quanto puntando sulle aziende giuste è possibile anche raddoppiare il proprio capitale nel giro di qualche anno;
  • È un mercato estremamente liquido, nel senso che puoi chiudere posizioni (e dunque cedere azioni) praticamente in tempo reale, a patto ovviamente di accettare il prezzo di mercato di quel momento;
  • I rischi ci sono e sono direttamente collegati al rischio complessivo che si corre nel corso dell’investimento.

Oggi con un comunissimo conto deposito titoli puoi investire sulle piazze italiane, e ricorrendo a strutture più articolate, come le piattaforme di trading online CFD, puoi andare a scegliere anche azioni dei mercati più lontani, mercati che ti sarebbero preclusi nel caso in cui dovessi scegliere opzioni più tradizionali.

Per la guida completa alle azioni, visita: Guida trading Azioni

Se vuoi invece buttarti subito nella mischia, anche Trade.com è un grande broker per fare trading di azioni.

Azioni mercati in via di sviluppo

Lo stesso discorso vale per le azioni dei mercati in via di sviluppo, con tutti i caveat che valgono per le obbligazioni provenienti dagli stessi paesi.Siamo in mercati che potenzialmente offrono profitti enormi, in quanto operano in economie che viaggiano su tassi ben diversi da quelli del vecchio e stanco mondo occidentale.

La regola di base però da tenere sempre a mente prima di fare trading online e più in generale prima di fare qualunque tipo di movimento nel mondo della finanza è che ad ogni guadagno potenziale corrisponde un rischio altrettanto alto. Attraverso questa piattaforma puoi investire su azioni dei paesi emergenti.

I mercati non sono perfetti e spesso creano inefficienze, panico e distorsioni; sta di fatto però che con le informazioni disponibili in un determinato momento, gli stessi mercati sono molto bravi a prezzare il rischio, ovvero ad indicare quale tipo di remunerazione potenziale è necessaria di fronte al rischio insito in un titolo.

Fatte queste considerazioni di carattere generale, è utile ricordare che tali mercati sono inaccessibili tramite i conti deposito titoli tradizionali, dato che le banche si offrono di operare esclusivamente nei mercati di casa nostra e in quelli più prossimi geograficamente.

Il mondo degli investimenti e del trading online ti apre però a diverse possibilità: oggi, dalla comodità di casa tua, puoi operare sulla borsa cinese, thailandese, indonesiana, turca, brasiliana (e chi più ne ha più ne metta) con strumenti adatti a cogliere ogni tipo di trend, sia quelli positivi che quelli negativi.

In linea di massima i mercati azionari dei paesi emergenti, quelli cosiddetti esotici, funzionano in modo amplificato rispetto ai mercati azionari ai quali siamo abituati: trend positivi e negativi sono molto più intensi ed essendoci una liquidità minore, gli sbalzi di prezzo sul breve possono essere molto più violenti.

Plus500 è tra i broker più forniti anche per le azioni dei mercati emergenti e ti permette di investire su tutte le migliori azioni del mondo!

Il fattore cambio: non dimenticarlo

Quando investi in azioni in paesi esotici, ricordati che stai investendo in valuta straniera e spesso valuta debole. Lira Turca, Real Brasiliano, etc. sono valute che tendenzialmente perdono valore, sul medio e lungo periodo, rispetto a Euro e Dollaro. I guadagni che hai conseguito devono dunque essere scontati di questo rischio.

Non prendere per buone le percentuali dei grafici: a fare da contraltare ci sono le eventuali perdite della valuta nominalmente utilizzata.

Puoi controbilanciare andando ad investire anche nel Forex, un mercato del quale avremo modo di parlare più avanti. Se vuoi provarci subito, puoi aprire qui un conto demo Forex con Capital.com.

ETF

Passiamo alle forme di investimento più articolate con gli ETF: sono fondi gestiti “automaticamente”, nel senso che la composizione del portafoglio non è gestita da una società con i suoi consulenti, ma automaticamente prendendo un indice di riferimento e creando un portafoglio investimenti che replichi perfettamente l’andamento dell’indice in questione.

Exchange Traded Funds -  a cura di GiocareInBorsa.net
La nostra sintesi sugli Exchange Traded Funds

La definizione di scuola, anche in questo senso, aiuta poco. Un esempio pratico può farti capire perché investire in ETF e come funzionano:

  1. Trovi sul mercato diversi ETF, che replicano diversi indici. -Prenderemo per comodità un ETF che replica l’andamento del MIB30;
  2. Tramite algoritmi di calcolo complesso, l’ETF in questione vende e compra titoli in relazione al loro peso relativo a livello di capitalizzazione complessiva dell’indice MIB30;
  3. L’ETF è così in grado di replicare l’andamento dell’intero indice perfettamente.

Puoi iniziare a fare trading online di ETF partendo da un conto virtuale qui.

Nota importante: le piattaforme che vedi citate su Giocareinborsa.net sono frutto di numerosi test di affidabilità condotti dal nostro team. Gli ETF hanno diversi vantaggi, soprattutto rispetto ai fondi comuni di investimento:

  • Presentano commissioni estremamente basse;
  • Sono estremamente liquidi: è facile vendere i titoli che abbiamo acquistato, in qualunque momento;
  • Offrono una differenziazione adeguata, pur senza l’intervento… umano;
  • Si può scegliere di intervenire su mercati anche parecchio lontani, senza le complicazioni e i costi relativi ai mercati esotici;
  • Si possono scegliere ETF che incorporano leva finanziaria, ovvero che moltiplicano gli andamenti positivi e negativi dell’indice di riferimento.

Per la guida completa agli ETF, visita: Guida trading ETF

Gli ETF sono una soluzione ottima, che viene offerta anche dalle migliori piattaforme broker per il trading online. Possiamo, in un solo titolo, avere la replica esatta dell’andamento di una borsa e dei migliori titoli che la compongono. Qualcosa che nessun altro strumento può fare, in particolare con commissioni vicine allo zero.

PIATTAFORME TRADING CONSIGLIATE PER GIOCARE IN BORSA
Please wait...
Guida eToro
PROVA GRATIS Capitale a rischio.
Please wait...
Guida Capital.com
PROVA GRATIS 67,7% of retail CFD accounts lose money.
Please wait...
Guida FP Markets
PROVA GRATIS Capitale a rischio.
Please wait...
Guida Trade.com
PROVA GRATIS Capitale a rischio.
LA PIATTAFORMA PIÙ VOTATA DI LUGLIO/AGOSTO 2021
Piattaforma più votata del mese
Please wait...
Guida Plus500
PROVA GRATIS Capitale a rischio.

Fondi comuni di investimento

La seconda forma principale di risparmio gestito è quella dei fondi comuni. In questo caso siamo davanti a patrimoni enormi che vengono gestiti da società apposite, secondo regole che sono comunicate nello statuto di costituzione stessa del fondo.

Esistono moltissimi tipi di fondi comuni, che possiamo dividere innanzitutto per tipologia di strumenti utilizzati:

  • Fondi Obbligazionari: prediligono le obbligazioni come strumento principale di investimento, anche se un mix chirurgico di titoli può renderli comunque parecchio rischiosi;
  • Fondi azionari: in questo caso si predilige invece l’azione come strumento principe di investimento; sono mediamente più rischiosi dei fondi obbligazionari, anche se non è sempre questo il caso;
  • Fondi immobiliari: investono esclusivamente in immobili e in società immobiliari; molto popolari durante il boom del settore, e che oggi invece è sempre meno considerato, dato che praticamente tutti i principali fondi di categoria sono stati liquidati;
  • Fondi bilanciati, liquidi, etc.: negli anni si sono aggiunte ulteriori categorie, che mescolano diverse tipologie di titoli in diversa percentuale.

I fondi comuni di investimento sono un prodotto che viene spinto con vigore sia dalle banche sia dai consulenti finanziari, per un motivo molto semplice: anche nel caso in cui il fondo dovesse essere in perdita, le società di gestione e le banche guadagnano comunque commissioni molto alte.

Questo vuol dire che spesso gli interessi del gestore e quelli dei partecipanti al fondo non coincidono, o che, meglio, il fondo ha molta meno ansia da prestazione rispetto a chi detiene le quote. Arriviamo così al punto fondamentale che dovrebbe tenerci sempre lontani dai fondi comuni di investimento, ovvero le commissioni. Siamo davanti a prodotti che infatti:

  • Esigono pagamento di commissione all’ingresso, ovvero quando si acquistano le quote di un fondo in apertura;
  • Esigono anche commissioni di gestione, ovvero commissioni su base annua, piuttosto alte e che possono in alcuni casi superare anche il 2%.

Investire in questo tipo di prodotti è conveniente per tutti i soggetti coinvolti, tranne che per te stesso. Quindi? Meglio lasciar perdere.

Se hai bisogno di investimenti “guidati” da altri, dovresti seriamente prendere in considerazione le possibilità che sono offerte dal Copy Trading di eToro, che ti permette di investire copiando i migliori trader della piattaforma.

Indici di borsa

Gli indici di borsa sono uno strumento particolarmente interessante per chi non vuole comporsi, titolo per titolo, portafogli differenziati e vuole invece andare a puntare sull’andamento di un intero listino o di un intero indice. Gli indici sono rappresentativi di un gruppo di titoli, quotati sullo stesso mercato, che vengono pesati in relazione alla quantità di capitale sul totale.

Gli esempi più comuni che sicuramente tutti conosceranno sono FTSE MIB, NASDAQ, USA 500, Francia 40, Germania 30, etc. ovvero indici che rappresentano le migliori aziende per capitalizzazione tra quelle quotate in borsa. Puoi aprire una demo qui e sfruttare il trading di indici partendo da un conto virtuale col quale fare pratica.

I vantaggi dell’investimento in indici sono i seguenti:

  • L’investimento è differenziato, nel senso che sono presenti in pancia dell’indice titoli diversi sia per comparto che per rendimento, sia che per profilo di rischio;
  • Si segue l’andamento intero di un’economia: se non sai su che titolo USA comprare, scegliere un indice di quel paese ti permette di godere della crescita senza decidere su che cavallo puntare;
  • Non ci sono costi di commissione, perché sono fondi che sono gestiti assolutamente in modo automatico;
  • Scegliendo un CFD per investire su indici puoi applicare la leva finanziaria, e dunque moltiplicare l’andamento di un’intera economia pur avendo delle piccole disponibilità a livello di capitale.

Gli indici sono un’ottima scelta anche per comporre portafogli più complessi, magari scegliendoli per fare da contraltare ad investimenti anti-ciclici o anti-trend. Oppure per esporsi verso mercati che non conosciamo esattamente nel dettaglio e ai quali ci interesserebbe accedere soltanto tramite replica.

Tutti i migliori broker CFD ti permettono di investire con gli indici: qui puoi farlo con IQ Option – unico broker al mondo che ti permette di investire anche solo con 10 euro.

Per la guida completa agli indici, visita: Guida trading indici

Materie prime (commodities)

Nella categoria delle materie prime ( commodities in inglese ) finiscono diversi tipi di sottostanti per investimento, che spaziano dalle materie prime energetiche, per finire in quelle che sono invece pura riserva di valore (pensa all’oro).

Sintesi specchietto Materie Prime -  a cura di GiocareInBorsa.net
La nostra sintesi sulle materie prime

Questo è uno dei settori più dinamici del mercato degli investimenti e che offre ottime possibilità di rendita e guadagno, soprattutto all’investitore che sa interpretare i movimenti di mercato.

Il mercato delle materie prime si sviluppa lungo tre direttive principali:

  • Trading su contratti 1:1, dove il contratto è il titolo di proprietà di una certa quantità di oro, platino, argento, petrolio, rame, etc;
  • Trading su futures, ovvero su contratti che puntano al prezzo futuro di un certo sottostante-materia prima; ci sono diverse varianti su questo tipo di contratti, alcune che danno diritto a comprare-vendere, altre che obbligano, con ovvie ripercussioni su prezzi e stile di trading;
  • Da qualche anno a questa parte è anche possibile investire in materie prime ricorrendo ai CFD, ovvero i contratti per differenza; questo tipo di strumento permette di investire con leva finanziaria, in modo più avanzato e più semplice al tempo stesso, scegliendo una piattaforma unica per scegliere sia titoli tradizionali, sia invece investimenti più articolati, come le materie prime.

L’investimento in Materie Prime ha delle particolarità di cui devi necessariamente tenere conto prima di procedere con l’investimento di questo tipo:

  1. Siamo davanti a strumenti molto volatili, nel senso che il prezzo di questi strumenti può aumentare o diminuire molto rapidamente;
  2. Il prezzo di questo tipo di prodotti non deriva soltanto dalle forze di mercato della domanda e dell’offerta, ma anche da situazioni di carattere politico; prendiamo il caso del petrolio, dove l’OPEC, una delle principali associazioni dei paesi produttori, può fare il bello e il cattivo tempo su prezzi e forniture;
  3. In realtà il grosso del prezzo non è determinato dal consumo effettivo di questo tipo di materiali, ma piuttosto da fortissimi movimenti speculativi – e anche da decisioni di tipo politico.

Un mercato dunque che è sicuramente uno dei più difficili, e che dunque non è sicuramente adatto a chi sta muovendo i primi passi. Sarebbe ideale comunque avvicinarvisi partendo dal manuale del trading online offerto gratis da Capital.com, un manuale che ti permette di imparare tutto quello che c’è da sapere anche sul mondo del trading di criptovalute.

Se sei un investitore di primo pelo, devi lasciar perdere necessariamente le possibilità che vengono offerte dalle materie prime? No. Scegliendo una piattaforma trading per giocare in borsa che ti offre sia materie prime sia altri tipi di titoli, puoi cominciare ad investire in questo tipo di strumenti accompagnandoli a profili decisamente meno rischiosi e meno volatili, imparando con l’esperienza sul campo come muoverti.

Il modo migliore per investire in materie prime, soprattutto se non hai enormi capitali da investire, è il CFD: è facile da usare, ti permette di acquistare anche microlotti (i lotti standard prevedono investimenti minimi anche di 100.000 euro).

In aggiunta ti garantisce la possibilità di organizzare investimenti più complessi e differenziati, investendo anche in altri tipi di strumenti, più tranquilli e che possono aiutarti ad ammortizzare la volatilità delle materie prime. Se invece vuoi passare alla pratica, anche se con capitale virtuale, il conto demo di Plus500 ti permette di investire anche sulle materie prime.

Per la guida completa alle commodities, visita: Guida trading materie prime

Forex

Il Forex è uno dei mercati più pubblicizzati su Internet, e molto meno dalle banche. I motivi sono presto detti:

  1. Le commissioni dei broker sugli scambi sono molto basse, il che è molto poco allettante per le banche, che possono invece riscuotere commissioni da capogiro con prodotti come i fondi comuni di investimento;
  2. Sono prodotti che possiamo gestire per conto nostro, investendo in completa autonomia;
  3. Sono mercati attivi 24/24 e praticamente in ogni giorno della settimana, esclusa la domenica;
  4. Si spostano volumi così importanti che nessun investitore può operare in autonomia, anche se fosse l’uomo più ricco del mondo, per muovere il prezzo in alto o in basso; a grandi linee il piccolo investitore ha le stesse possibilità del grandissimo investitore.

A questa pagina puoi aprire una demo per iniziare il trading virtuale sul forex. Investire in Forex vuol dire andare a scegliere una valuta e puntare sul suo rialzo rispetto alle altre valute.

Sintesi sul Forex -  a cura di GiocareInBorsa.net
Il Forex – nel nostro riassunto sintetico

Puoi investire in Euro, Dollari Americani, Dollari Australiani, Yen, Dollari Canadesi, Sterlina, Franco Svizzero e qualunque altro tipo di valuta sia divisa nazionale di un qualunque paese.

Per la guida completa al forex, visita: Guida trading Forex

Fare trading online sul Forex vuol dire affidarsi a piattaforme broker affidabili, e quello che ti consigliamo di fare, anche per facilità di utilizzo e strumenti e sottostanti a disposizione è di investire su una piattaforma che ti offra CFD o strumenti simili anche sul mercato valutario.

>>> SCEGLI TRA I MIGLIORI BROKER PER FARE TRADING SUL FOREX NELLA SEGUENTE TABELLA

PIATTAFORME TRADING CONSIGLIATE PER GIOCARE IN BORSA
Please wait...
Guida eToro
PROVA GRATIS Capitale a rischio.
Please wait...
Guida Capital.com
PROVA GRATIS 67,7% of retail CFD accounts lose money.
Please wait...
Guida FP Markets
PROVA GRATIS Capitale a rischio.
Please wait...
Guida Trade.com
PROVA GRATIS Capitale a rischio.
LA PIATTAFORMA PIÙ VOTATA DI LUGLIO/AGOSTO 2021
Piattaforma più votata del mese
Please wait...
Guida Plus500
PROVA GRATIS Capitale a rischio.

Criptovalute

Le criptovalute sono la novità del momento: promettono di rivoluzionare il mondo dei pagamenti online e offline e sembrerebbero in grado, tecnicamente, di sganciare l’economia minuta dai circuiti bancari.

Ce ne sono tantissime, con le più popolari (e vantaggiose per chi ha investito) che sono Bitcoin (Capital.com permette il suo trading), Bitcoin Cash, Ethereum e Ripple, senza però che questa sia una lista che possiamo considerare come però non esaustiva, perché ne nascono di continuo, con una percentuale di queste che riesce ad arrivare sui mercati importanti. Basti pensare che ci sono broker, come quello appena indicato, che offrono 235+ coppie di criptovalute, con tanti altri che spingono comunque su questo settore, che ha fatto letteralmente la fortuna di moltissimi investitori.

Sintesi sulle criptovalute -  a cura di GiocareInBorsa.net
Le criptovalute sono un mercato interessante: ecco la nostra sintesi

NOTA: ci sono broker che sono altamente specializzati in criptovalute, come ad esempio eToro che gli dedica un’intera sezione. Investire in criptovalute è identico ad investire in Forex, tenendo però conto di qualche particolarità che le criptovalute condividono:

  1. La quantità di valuta è limitata dall’algoritmo, nel senso che non se ne può produrre a piacimento, come invece avviene per le valute tradizionali; questo vuol dire che in un determinato momento nel futuro, non si potrà più emettere valuta. Ci sono eccezioni a questo modus operandi, anche se continuano ad essere minoritarie.
  2. Non ci sono banche centrali che possono regolare il flusso monetario, o anche svalutare la valuta stessa. Il flusso di coin a mercato è regolato esclusivamente dai detentori della moneta.
  3. Il valore della criptovaluta è dato soltanto dalle forze della domanda e dell’offerta che operano sui mercati;
  4. La crescita di questo settore è la più alta tra tutti i mercati finanziari sui quali investire. Vanno comunque considerate tanto la volatilità quanto l’instabilità di questo mercato, che possono renderlo inadatto a chi si sta muovendo per la prima volta sui mercati e ha un profilo di rischio molto basso.

Di seguito trovi una brevissima rassegna di quelle che sono le criptovalute più interessanti tra quelle presenti sulle migliori piattaforme dei broker per il trading online.

Bitcoin

Bitcoin è la criptovaluta per eccellenza. Ha la più alta capitalizzazione, è quella più scambiata ed è quella che è riferimento per l’intero mercato. Opera ormai da qualche anno e ha garantito rendite e guadagni importantissimi a chi ha investito per tempo.

Criptovalute Bitcoin - infografica  a cura di GiocareInBorsa.net
Bitcoin – il re delle criptovalute

Bitcoin è l’anno zero del mondo delle criptovalute: ha un funzionamento semplice e non integra le novità tecniche che vengono offerte dalle altre criptovalute. Non per questo però, non riuscirà a tenere botta. È il “dollaro americano” del mondo delle criptovalute, e continueremo a sentirne parlare ancora per molto. Il suo valore complessivo a mercato è altissimo e fa impallidire i titoli azionari maggiormente quotati. È diventato anche parte dei portafogli di diversi fondi e di investitori istituzionali. Senza alcun tipo di dubbio il re del comparto.

Trade.com è specializzato in Bitcoin e ti permette di investirci anche con una demo gratuita.

Bitcoin Cash

Bitcoin Cash è nato da una divisione all’interno della comunità di Bitcoin e offre diverse novità rispetto alla sua valuta “genitrice”. Bitcoin Cash infatti:

  • Utilizza un algoritmo “più semplice” per creare valuta e confermare le transazioni, rendendo il sistema effettivamente più decentrato e più indipendente rispetto alle grande “miniere” costituite da enormi calcolatori messi in parallelo. Tuttavia questo può avere delle ripercussioni sulla sicurezza del protocollo, che è almeno su carta più bassa di quella perfetta di BTC;
  • Offre transazioni più rapide e meno costose rispetto a Bitcoin, cosa che potrebbe renderlo più utilizzato. Tuttavia l’arrivo di Lightning Network ha permesso a BTC di essere in pari anche su questa specifica situazione.

Anche se per il momento il valore di Bitcoin classico è più alto, Bitcoin Cash continuerà sicuramente a far parte del gruppo di criptovalute più interessanti. Bitcoin Cash ti interessa? Puoi investire con una demo gratis di IQ Option, che ti permetterà di farti le ossa sui mercati senza spendere nulla.

Ethereum

Ethereum è una criptovaluta di seconda generazione, perché integra delle migliore tecniche che permettono di implementare anche contratti complessi all’interno della rete stessa.

Ethereum è stata praticamente da subito individuata come criptovaluta in grado di offrire una base importante a moltissime istituzioni, investitori e utenti semplici. Il suo valore è cresciuto di molto negli ultimi tempi e continua ad essere una delle criptovalute più discusse e apprezzate. È quadrangolare al crescente settore della finanza decentralizzata, che si basa proprio sugli smart contract di Ethereum per il suo funzionamento.

Ethereum è parte dell’offerta di tutti i migliori broker, come anche Capital.com (qui per una demo con Bitcoin e le altre criptovalute).

Ripple

Ripple si propone un obiettivo ambizioso: rimpiazzare il sistema SWIFT utilizzato dalle banche e di essere dunque utilizzato, a livello di network, per gli scambi grandi e piccoli a livello nazionale e internazionale. Ripple gode già del supporto di importantissime istituzioni finanziarie ed è una delle criptovalute che più si è apprezzata negli ultimi tempi. Nonostante qualche alto e basso, continua ad essere tra le primissime criptovalute per capitalizzazione di mercato.

Le criptovalute emergenti

Di criptovalute emergenti ce ne sono tantissime – e permettono anche di guadagnare dei rendimenti periodici, tramite lo staking. Ci sono diversi broker che offrono un ampio menu di altcoin poco conosciuti alle masse e che magari hanno ancora una scarsa capitalizzazione. Nel complesso si tratta di ottimo progetti che offrono spazi enormi per la crescita. Più rischiosi, ma con maggiori prospettive di crescite.

>>> Per la guida completa alle criptovalute, visita: Guida trading Criptovalute

Migliori strumenti per investire in borsa online

Giocare in borsa facendo trading online vuol dire dotarsi di mezzi e strumenti che ci permettono di intervenire sui mercati che più ci interessano in modo efficace, veloce e a basso costo. Ci sono diversi tipi di strumenti che possiamo utilizzare per costruire il nostro portafoglio, ognuno con i suoi vantaggi e i suoi svantaggi. Ne parleremo in dettaglio tra pochissimo.

Investimento diretto con acquisto di titoli

Il metodo classico per investire, online e non, è l’acquisto diretto dei titoli che ci interessano. Questo modo di investire comporta l’apertura di un deposito titoli presso una qualunque banca, che ci permette di operare tramite gli strumenti che preferisce: piattaforme web, App specifiche oppure anche talvolta per via telefonica. Siamo davanti al metodo classico per investire, che però i trader professionisti hanno lentamente abbandonato.

Ordine diretto vs CFD -  a cura di GiocareInBorsa.net
L’ordine diretto – una delle principali modalità per investire

Nota importante: la piattaforma eToro permette l’acquisto diretto di titoli senza pagare commissioni (puoi approfondire meglio qui). Ci sono infatti delle questioni che lo rendono molto meno vantaggioso rispetto agli altri strumenti che abbiamo a disposizione per l’investimento oggi:

  1. Le commissioni sono in genere molto alte, o comunque più alte di quelle che vengono offerte da piattaforme di altro tipo;
  2. L’accesso agli strumenti di investimento è limitato: sono in genere disponibili i mercati nazionali e, raramente, mercati dei mercati sviluppati (anche in quel caso però con costi alti e con accesso limitato);
  3. Tali piattaforme difficilmente poi offrono accesso a strumenti di investimento più evoluti, che permettono di organizzare portafogli complessi e/o condizionali;
  4. I sistemi che piazzano gli ordini sono tipicamente più lenti di quelli specialistici e specializzati, il che vuol dire che diventa particolarmente difficile fare trading rapido.

Investire con un broker di altro tipo, come quelli che ti abbiamo presentato su queste pagine, è sempre vantaggioso. Se non ci credi, apri un conto demo con Plus500 e inizia a fare trading come i migliori!

CFD

CFD sono una nuova forma di investimento, che prevedono il ricorso a contratti che rappresentano il sottostante in rapporto 1:1, che può essere elevato con il ricorso alla leva finanziaria. I CFD e le piattaforme che offrono questo tipo di strumenti sono più evolute di quelle classiche, in quanto:

CFD schema riassuntivo -  a cura di GiocareInBorsa.net
Il funzionamento dei CFD: apparentemente complesso, ma ricco di opportunità
  • Hanno commissioni bassissime, in genere pochi centesimi per ogni transazione;
  • Offrono la possibilità di investire su praticamente ogni tipo di mercato e soprattutto con le tempistiche che preferiamo;
  • Offrono piattaforme estremamente facili da gestire, pur offrendo modalità avanzate di investimento;
  • Permettono di differenziare anche con capitali estremamente bassi;
  • Permettono di operare direttamente online, con App e piattaforme web di ultimissima generazione.

CFD e le piattaforme che offrono questo tipo di strumenti devono essere considerate con assoluta priorità rispetto a quelle di vecchia generazione. Si può investire meglio, più velocemente e su strumenti che in genere le banche non ci permettono di acquistare.

>>> Per la guida completa ai CFD, consulta: Guida CFD: cosa sono e come funzionano

Come scegliere una buona piattaforma per giocare in borsa

Scegliere una buona piattaforma online non è facile. Ci sono tantissimi criteri che devono essere tenuti in considerazione prima di muoverci in questo senso. Criteri che analizzeremo uno per uno, per offrire una mappa completa anche a chi vuole scegliere senza affidarsi necessariamente alla nostra selezione.

Di seguito troverai una disamina attenta di quanto hanno da offrire le migliori piattaforme per il trading online, così da permetterti di avere a disposizione gli elementi necessari per discernere e per scegliere tra le migliori piattaforme per il trading online quella che effettivamente fa al caso tuo.

PIATTAFORME TRADING CONSIGLIATE PER GIOCARE IN BORSA
Please wait...
Guida eToro
PROVA GRATIS Capitale a rischio.
Please wait...
Guida Capital.com
PROVA GRATIS 67,7% of retail CFD accounts lose money.
Please wait...
Guida FP Markets
PROVA GRATIS Capitale a rischio.
Please wait...
Guida Trade.com
PROVA GRATIS Capitale a rischio.
LA PIATTAFORMA PIÙ VOTATA DI LUGLIO/AGOSTO 2021
Piattaforma più votata del mese
Please wait...
Guida Plus500
PROVA GRATIS Capitale a rischio.

Le autorizzazioni

Il broker che scegliamo per le nostre operazioni online deve essere autorizzato dagli enti europei ad operare all’interno della UE. Tipicamente queste autorizzazioni ad operare vengono fornite da CySEC, l’omologo cipriota di CONSOB, con il paese mediterraneo che è la prima scelta per praticamente tutti i broker.

Scegliere un broker - licenza -  a cura di GiocareInBorsa.net
La presenza di una licenza è la condizione minima per scegliere un broker

Con le autorizzazioni ad operare ci garantiamo di ricorrere ad una piattaforma controllata, solida e che operi esclusivamente nei nostri interessi. Vanno assolutamente scartati quegli operatori che non possono garantirci di essere stati autorizzati, ne va della sicurezza del nostro capitale.

Grafici e uso della piattaforma

I grafici e le piattaforme offerte devono essere di facile comprensione e devono permetterci di capire con un semplicissimo colpo d’occhio come si stanno muovendo i mercati.

Avere grafici dettagliati e complessi al punto tale da non essere comprensibili vuol dire non aver nessun materiale a disposizione per orientare il nostro investimento. Le piattaforme che ti consigliamo nel corso di questa guida offrono tutte grafici e strumenti semplici, pur permettendoti di organizzare il tuo investimento in modo complesso.

  • La presenza di strumenti tecnici

L’analisi tecnica è importantissima per chi vuole fare trading di breve periodo e vuole cercare di anticipare i trend. Alcune piattaforme offrono strumenti adeguati, altre meno. È importante che quanto viene offerto in termini di oscillatoriindicatori e medie mobili sia anche facile da utilizzare. E le piattaforme che abbiamo consigliato corrispondono tutte a questo preciso identikit.

  • La presenza di disegno a mano libera

Che ci permette di utilizzare ritracciamenti di Fibonacci, di segnare resistenze e supporti e di organizzare il grafico come meglio crediamo.

Grafico delle piattaforme -  a cura di GiocareInBorsa.net
L’uso del grafico è importantissimo, in particoalre per chi fa trading di breve periodo

Anche questo può fare enormemente la differenza – e potremo avere tutto lo strumentario tipico delle piattaforme professionali e che viene utilizzato dagli specialisti del trading.

  • La presenza di ordini condizionali

I veri specialisti difficilmente si accontentano di fare trading a mano, ovvero inserendo in volta gli ordini corretti. E spesso ricorrono a strumenti come gli ordini limite che gli consentono di entrare sul mercato quando si verificano determinate condizioni. Questo permette loro di operare in modo più semplice e anche quando sono lontani dal PC o dallo smartphone. Anche in questo caso, tutte le piattaforme che abbiamo indicato sono perfette. Perché tutte offrono ordini condizionali e la possibilità di fare investimenti fissando prezzi di entrata.

Presenza e qualità di un conto dimostrativo gratuito

La presenza di un conto demo (prova gratis quello di Capital.com con capitale virtuale illimitato) è altrettanto importante. I conti demo ti permettono infatti di testare le tue strategie senza ricorrere al tuo capitale, ma investendo denaro virtuale. I conti demo sono una scuola fondamentale, anche per chi è già un investitore navigato.

Andiamo a scegliere dunque una piattaforma che ci permette di scegliere un conto demo gratuito: ne va della possibilità di guadagnare sui mercati con i nostri investimenti.

PIATTAFORME TRADING CONSIGLIATE PER GIOCARE IN BORSA
Please wait...
Guida eToro
PROVA GRATIS Capitale a rischio.
Please wait...
Guida Capital.com
PROVA GRATIS 67,7% of retail CFD accounts lose money.
Please wait...
Guida FP Markets
PROVA GRATIS Capitale a rischio.
Please wait...
Guida Trade.com
PROVA GRATIS Capitale a rischio.
LA PIATTAFORMA PIÙ VOTATA DI LUGLIO/AGOSTO 2021
Piattaforma più votata del mese
Please wait...
Guida Plus500
PROVA GRATIS Capitale a rischio.

Scegli uno qualunque dei broker e delle piattaforme che trovi elencate qui sopra e comincia ad operare con il tuo conto demo per fare pratica senza rischi giocando in borsa attraverso il trading online di prodotti CFDs ( contratti per differenza ).

>>> Per approfondimenti sulle piattaforme consigliate, consulta: Migliori piattaforme per giocare in borsa

Costi e commissioni di trading

Le commissioni (variabili) di trading devono essere basse, e non ci devono esser costi fissi a carico del trader online (ovviamente nemmeno occulti-nascosti). Dato che l’investimento in proprio e dunque tramite trading online non ha bisogno di costosissimi e inutili servizi che vengono in genere offerti dalle banche.

Quanto sopra espresso vuol dire che possiamo operare senza alcun tipo di problema anche al minimo, scegliendo però una piattaforma che ci chieda pochi spiccioli in cambio di ogni trade. Le piattaforme che offrono infatti commissioni troppo alte, finiscono per intascare il grosso dei guadagni che abbiamo conseguito con le nostre operazioni.

Una ottima scelta in questo senso sono le piattaforme CFD: i costi di commissione sono estremamente bassi e permettono di andare a investire anche intraday senza andare a perdere il grosso del guadagno per pagare la piattaforma. Anche eToro offre commissioni zero sulle azioni dirette e soltanto un piccolissimo spread tra acquisto e vendita.

Dove giocare in borsa: Quali sono i migliori broker da usare?

Abbiamo selezionato i migliori broker online che vengono consigliati per giocare in borsa in modo sicuro e professionale.

Migliori broker per giocare in borsa – Sicuri e Affidabili [CLASSIFICA]

  1. eToro
  2. Capital.com
  3. FP Markets
  4. Trade.com
  5. IQ Option
  6. Plus500

Di seguito trovi gli approfondimenti a queste migliori piattaforme che puoi dunque considerare per giocare in borsa facendo trading online. Sono piattaforme autorizzate, che offrono accesso ad un enorme numero di strumenti e che al tempo stesso ti offrono commissioni estremamente basse.

eToro

eToro (qui per il suo sito) è una delle piattaforme per il trading online più popolari degli ultimi anni. Oltre ad offrire CFD con praticamente ogni tipo di sottostante, senza costi aggiuntivi ti offre:

eToro - infografica di Sintesi - a cura di GiocareInBorsa.net
La nostra sintesi su eToro
  • la possibilità di copiare gli investimenti dei trader di maggiore successo (social trading – scopri di più qui);
  • la possibilità di includere nel tuo portafoglio anche le principali criptovalute;
  • la possibilità di investire attraverso i portafogli di investimento denominati “CopyPortfolios“;
  • la possibilità di fare trading sulle azioni reali senza leva (NO CFD) con commissioni azzerate (puoi approfondire qui);
  • la possibilità di investire con leva finanziaria fino a 1:30.

eToro è una delle migliori scelte che abbiamo attualmente a disposizione. È autorizzato ad operare su tutto il territorio europeo. eToro offre la possibilità anche di fare copy trading, ovvero di andare a copiare i portafogli, con un solo click, dei migliori investitori presenti sulla piattaforma, una possibilità esclusiva che rende questo broker particolarmente adatto per chi vuole giocare in borsa per la prima volta.

>>> Clicca qui per visitare il sito ufficiale di eToro.

eToro offre anche la possibilità di investire allo scoperto, ovvero di guadagnare anche quando il titolo che hai scelto è al ribasso, possibilità che viene offerta esclusivamente dai migliori broker per il trading CFD. Il tutto con la possibilità di aprire un conto demo gratuito in valuta virtuale, senza versare neanche un euro, per testare le tue strategie e per prendere le misure alla piattaforma che andrai ad utilizzare per il tuo trading online di successo.

Puoi registrarti gratis su eToro qui al fine di provare in anteprima (senza costi e vincoli accessori) tutti i suoi servizi esclusivi.

Capital.com

Capital.com (qui per il sito ufficiale) è un broker nato nel 2016 ma che gode già di molta esperienza alle sue spalle, essendo un marchio appartenente alla società Capital COM SV Limited, nota società attività nel settore del trading online.

Anche in questo caso siamo davanti ad un broker che gode delle autorizzazioni necessarie per operare in Italia, che offre un ottimo profilo di garanzie e stabilità, per andare a scegliere tra migliaia di strumenti per creare il nostro portafoglio.

Capital.com - lo schema riassuntivo -  a cura di GiocareInBorsa.net
Lo schema riassuntivo su Capital.com

Capital.com offre molte possibilità a chi sceglie di investire e giocare in borsa tramite questa piattaforma. Piattaforma di trading professionale, possibilità di aprire un conto dimostrativo gratuito con un saldo virtuale di 10.000 euro/usd, scelta tra un listino con moltissimi titoli, possibilità di accesso a leva finanziaria importante (x500 per clienti professionali) e soprattutto alla vendita allo scoperto.

Tra l’altro mediante questo broker si può giocare in borsa sulle ricercatissime criptovalute emergenti, nuova realtà che sta spopolando nel mondo del crypto-trading.

Capital.com è uno dei brokers leader di trading online che operano in Europa e in Italia, uno di quelli che i nostri esperti ti consigliano di testare per individuare il broker migliore che fa al caso tuo per investire in azioni, criptovalute, commodities, indici, ETFs e Forex. Su Capital.com puoi godere di una serie di vantaggi per giocare in borsa online; tra i più importanti non possiamo non citare:

  • Notifiche ed analisi di trading attraverso l’esclusivo servizio Trading Central (scopri di più qui);
  • MetaTrader 4, ideale per il trading algoritmico mediante script EA (expert advisor);
  • Licenze Cysec, FCA, NBRB;
  • Trading View, altra piattaforma innovativa per giocare in borsa facendo analisi di trading avanzata + sistema di auto-trading, mediante script realizzati mediante linguaggio di programmazione PineScript;
  • Strumenti di analisi trading avanzati (calendario economico, strumenti d’analisi avanzati disponibili il piattaforma);
  • eBook, corsi e manuali trading;
  • Piattaforma autorizzata;
  • Capital.com è un broker regolamentato in Europa.

FP Markets

FP Markets (qui per il sito ufficiale) è un intermediario australiano, online dal 2005, ed opera ormai da tanti anni in Europa, sempre dotato di regolare licenza (dell’australiana ASIC e da qualche anno anche dell’Europea CYSEC). Un broker particolarmente apprezzato da chi vuole giocare in borsa da professionista, dato che offre una serie di servizi unici, particolarmente adatti a chi cerca qualcosa di più dal mondo del trading.

Affida le sue operazioni a MetaTrader 4 e MetaTrader 5, che sono piattaforme universalmente riconosciute come di enorme qualità – alle quali abbina anche un servizio di VPS, ovvero un server remoto che possiamo utilizzare per far girare i nostri script Expert Advisor, per il trading semi-automatico.

FP Markets - sintesi di GiocareInBorsa.net
Il nostro schema riassuntivo su FP Markets

In aggiunta, FP Markets ha di recente inserito anche il Social Trading, con la possibilità di scegliere da un parterre di trader di successo da copiare in un click, scegliendo però anche, per chi dovesse averne il bisogno, impostazioni molto dettagliate.

FP Markets è uno dei nomi storici del mondo del trading, che offre accesso al mercato del Forex, delle azioni (ne sono presenti a migliaia, sui mercati USA, HK, UK e Australia), delle criptovalute, delle obbligazioni e anche delle materie prime. Con la possibilità aggiuntiva di fare operazioni anche tramite IRESS, piattaforma per l’accesso diretto ai mercati.

Il conto dimostrativo virtuale di FP Markets è gratuito e mette a disposizione 100.000$ sempre rinnovabili, utili per fare tutti i test di cui abbiamo bisogno prima di passare all’investimento con capitale reale, che parte da soli 100$.

Trade.com

Trade.com (qui per il sito ufficiale) è un altro dei nomi storici del trading in Europa. Dotato di regolare licenza, è un intermediario che offre oltre 2.200 titoli di mercato, permettendoci di scegliere tra l’alternativa di MetaTrader e una piattaforma proprietaria via web molto semplice da utilizzare.

Trade.com e le sue caratteristiche -  a cura di GiocareInBorsa.net
Trade.com: il nostro schema riassuntivo

Trade.com è solido e sicuro – e su un ampia gamma di mercati offre spread molto stretti e la possibilità di investire pertanto anche sul brevissimo periodo, in circostanze nelle quali siamo disposti ad accontentarci anche di piccoli profitti, ma ripetuti nel tempo.

Questo intermediario, oltre che ad essere dotato di regolare licenza, è anche il migliore per quanto riguarda le strutture didattiche. Perché oltre alla grande quantità di materiale già disponibile sul sito, possiamo ricorrere a Trade.com anche per Lezioni 1:1, offerte anche con il conto demo, per imparare i fondamentali del trading.

Un broker anche questo molto solido e molto interessante, che riteniamo essere senza alcun tipo di dubbio tra i migliori che operano in Europa. Possiamo provarlo mediante un conto dimostrativo, a costo zero e con 10.000€ di capitale che può anche essere rinnovato nel tempo.

IQ Option

IQ Option (qui per il suo sito ufficiale) è un intermediario nato nel 2013 con un obiettivo specifico e ambizioso, ovvero offrire a tutti gli investitori che non vogliono puntare grossi capitali la possibilità di operare sul mercato. Ed è riuscito a raggiungere questo ambizioso traguardo, diventando oggi uno dei punti di riferimento per i mini-trader che non vogliono rinunciare ad avere dei buoni servizi per giocare in borsa. Ad oggi sono oltre 100.000.000+ gli iscritti ad IQ Option che giocano in borsa da tutto il mondo con questo broker.

IQ Option - infografica a cura di GiocareInBorsa.net
Le principali caratteristiche di IQ Option

IQ Option opera con una piattaforma proprietaria di facile utilizzo, con possibilità di inserire ordini direttamente sul grafico in pochi click – e con qualche aggiunta interessante, come la possibilità di chattare con altri investitori. Nel complesso un’ottima piattaforma – con un listino di titoli molto selezionato, composto da poche centinaia di azioni, coppie Forex, criptovalute e altri tipi di strumenti, sempre di elevatissima qualità.

Altra caratteristica di pregio che rende il gioco in borsa mediante con questo broker, esclusivo e divertente, è la possibilità di poter usare indicatori di analisi tecnica automatici, direttamente integrati all’interno della piattaforma trading del broker. Puoi aprire un conto prova gratis qui per testarli in esclusiva.

A rendere molto interessante quanto viene offerto da questo broker è la possibilità di aprire un conto reale con soli 10€, e con la possibilità di aprire una posizione con solo 1$, a prescindere da quale sia l’asset. Un vantaggio non da poco, che ci permette di investire anche capitali ridotti e tastare il mercato.

IQ Option è disponibile anche in conto dimostrativo gratuito, con capitale virtualmente illimitato e accesso a tutti i servizi di qualità offerti da questo ottimo intermediario per giocare in borsa. Un intermediario che potremmo utilizzare anche quando i capitali a nostra disposizione saranno più importanti.

Plus500

Plus500 (qui per andare sul sito) è una piattaforma che offre la possibilità di intervenire su tutti i mercati più interessanti del momento, offrendo CFD semplici e articolati, per organizzare una strategia differenziata ed efficace. Come nel caso di eToro, anche Plus500 è autorizzata ad operare in Italia + Conto demo gratuito e commissioni molto basse (pochissimi pip su ogni trade).

Plus500 - caratteristiche del trading - di GiocareInBorsa.net
Le caratteristiche di Plus500

Plus500 offre all’investitore che vuole giocare in borsa:

  • Accesso a listini completi di ETFazionimaterie primeForex e Criptovalute;
  • Commissioni estremamente basse, che ti permettono di investire anche in intraday senza spendere una fortuna;
  • Possibilità di utilizzare una piattaforma proprietaria per l’investimento, con profondità adeguata anche per fare investimenti complessi;
  • Possibilità di investire allo scoperto, vendendo titoli che non hai in portafoglio per scommettere su un titolo al ribasso.

Plus500 è una delle più importanti piattaforme nel panorama europeo, e un’ottima alternativa per giocare in borsa con successo.

>>> INIZIA A FARE TRADING ONLINE IN CFD CON IL CONTO DEMO GRATIS PLUS500 – fai pratica e testa le tua abilità giocando in borsa con un conto demo ottenibile senza obbligo di effettuare il primo versamento.*

*”L’80.6% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro”.

I vantaggi del trading online rispetto ai fondi comuni di investimento

Il trading online è molto più vantaggioso dell’investimento in fondi comuni. Abbiamo già parlato diffusamente dei fondi comuni di investimento e del perchè secondo noi non sono così convenienti oggi:

  1. Sono costosi;
  2. Presentano profili di commissione enormemente più alti di quelli delle piattaforme trading online;
  3. Hanno una differenziazione a metà, perché raggruppano comunque titoli per tipo e provenienza;
  4. Non permettono vendere allo scoperto, quindi puntare al ribasso quando il mercato decresce;
  5. Non è possibile utilizzare la leva finanziaria per moltiplicare per n volte l’importo da investire, questo comporta che per iniziare a giocare in borsa sui fondi occorrono capitali iniziali ben maggiori (5k /10k almeno);
  6. Sono un caso tipico di conflitto di interesse, perché l’interesse della banca e del promotore sono opposti ai tuoi nella stragrande maggioranza dei casi;
  7. Non ci sono dati statistici che dimostrano che questa modalità di investimento, gestita da sedicenti esperti, sia in realtà più performante dell’investimento online fatto da soli.

E se avrai bisogno di investire al top facendoti guidare, puoi investire con il Copy Trading di eToro (scoprilo qui), sistema che ti permette di investire al top copiando i migliori trader di quella piattaforma.

I vantaggi del trading online rispetto ai conti deposito

I conti deposito sono uno strumento estremamente sicuro per chi vuole investire meno di 100.000 euro. Questa sicurezza però si riflette sui rendimenti, che sono estremamente bassi.

Nel momento in cui ti scriviamo i migliori conti deposito offrono rendimenti al 2% annuo su vincoli di almeno 3 anni: questo vuol dire vincolare somme per almeno 36 mesi, rendendo impossibile lo sfruttamento di possibilità che potrebbero presentarsi nel corso del tempo. Con il 2% massimo di rendita riconosciuta, capirai bene che sul corso di 3 anni potresti trovarti a perdere addirittura denaro a causa dell’inflazione. Meglio lasciar perdere, perché al netto di tasse, imposte e inflazione, non stai guadagnando praticamente nulla.

Giocare in borsa ti permette di essere attivo nella scelta dei mercati, di inseguire i titoli che hanno un maggiore rendimento potenziale e in ultimo di ottenere dei ritorni che sono legati alla tua bravura di lettura dei mercati. Niente a che vedere con il misero rendimento fisso dei conti deposito.

Inoltre, con una giusta diversificazione puoi investire riducendo i tuoi rischi. Per farlo, scegli un broker come Plus500, con i suoi più di 2.000 titoli.

I vantaggi del trading online rispetto ai libretti postali / Buoni fruttiferi

Lo stesso discorso che abbiamo fatto sui conti deposito vale sul risparmio postale. Per decenni è stato il porto sicuro delle famiglie italiane, ma oggi non può che offrire rendimenti praticamente nulli.

Sui libretti siamo allo 0,001% e sugli altri prodotti viaggiamo su percentuali di interesse simili. Stai praticamente parcheggiando i tuoi soldi alle Poste, senza ricavarne davvero nulla. Sicuro che sia la scelta giusta per il tuo capitale?

Scegli di operare per conto tuo e di non regalare più nulla ai soggetti istituzionali: sarà una strada sicuramente più tortuosa, ma allo stesso modo più ricca di soddisfazioni, sia sul piano personale e umano, sia sul piano più strettamente economico. Oggi ti vengono offerte possibilità che fino a qualche tempo fa erano ad esclusivo appannaggio dei grandissimi investitori: perché non sfruttarle?

Siamo davanti ad un sistema che, se dovessimo tenere conto anche dell’inflazione che torna a serpeggiare sui mercati, si risolve sempre o quasi in una perdita netta. E anche se i nostri notti hanno costruito una fortuna basandosi proprio sui prodotti di risparmio postale, non è il caso di seguirne la stessa strada.

Una valida alternativa al gioco in borsa

Si possono scegliere titoli azionari che abbiano un andamento stabile – i cosiddetti titoli da cassettista, selezionando dall’insieme che offre dividendi interessanti. Così avremo modo di guadagnare sia dall’eventuale andamento rialzista del titolo, sia da rendimenti distribuiti in modo regolare.

Ce ne sono tantissimi di titoli che corrispondono a questa categoria e potremo sceglierli proprio attraverso le piattaforme che abbiamo indicato lungo tutto il nostro speciale. E chi vuole farsi guidare può fare riferimento anche a servizi di segnali che ci permettono di ottenere indicazioni su quando acquistare e quando vendere un determinato titolo.

NotaQui puoi iscriverti ad Capital.com ed ottenere una prova di segnali gratis.

Attraverso il sistema di segnali puoi ottenere indicazioni pratiche giornaliere sulle posizioni da aprire.

Conviene Giocare in borsa?

Sì. Scegliendo di investire tramite il trading online per conto nostro, possiamo tutelare al meglio il nostro patrimonio e cogliere le opportunità più autentiche che i mercati possono offrirci.

Il trading online autonomo è il meglio che il mondo moderno ci offre: scelta enorme di titoli e sottostanti, possibilità di fare da sé, commissioni bassissime e nessuna interferenza da parte di chi dovrebbe fare i nostri interessi e invece fa soltanto i suoi (i promotori finanziari e le banche).

Scegliere una buona piattaforma e studiare i settori di nostro interesse vuol dire cominciare a costruire una corazzata che riuscirà a muoversi anche quando il mare è più agitato, portando a casa profitti su profitti.

Indipendenza del trader -  a cura di GiocareInBorsa.net
L’indipendenza è una delle caratteristiche migliori per chi Gioca in Borsa

Al momento non c’è nessuna modalità di investimento che può essere ritenuta superiore, sia per i grandi che per i piccoli investitori, al trading online.

NOTA IMPORTANTE: prima di passare al capitale reale, puoi investire da subito con una demo gratuita, come quelle offerte da Trade.com (vai qui per approfondire meglio). Questa guida ti ha fornito gli elementi necessari per operare in grande autonomia, autonomia che si convertirà in profitti e interessi maggiori già dai primi giorni di trade.

Lettura d’approfondimento consigliata: Giocare in borsa conviene? Opinioni, commenti e forum

Giocare in Borsa 👍PRO e 👎Contro

Giocare in borsa non è per tutti. Come per tutte le attività umane, ci sono dei lati negativi e dei lati positivi. Nessun canale, mercato o modalità di investimento può essere considerato come utile per tutti.

👍PRO GIOCARE IN BORSA👎CONTRO GIOCARE IN BORSA
Libertà di scelta degli assetRischi
Commissioni Basse e Zero TransazioniResponsabilità
Accesso ai mercati
Crescita Personale
Libertà di investimento e disinvestimento
Strumenti avanzati
La tabella sintetica sui pro e sui contro del Giocare in Borsa

Per aiutare i nostri lettori a comprendere meglio se giocare in borsa possa essere adatto a loro, abbiamo raccolto i pro e i contro di questo tipo di investimenti, sia di carattere generale, sia invece per determinate categorie di investitori e di risparmiatori.

  • Pro del giocare in borsa

In realtà riteniamo che i Pro siano decisamente superiori ai contro e che per questo motivo giocare in borsa e fare trading online sia diventato sempre più popolare, con oggi milioni di europei e centinaia di migliaia di italiani che ricorrono proprio a questa specifica modalità di investimento.

LIBERO ACCESSO AI MERCATI: oggi con un buon intermediario abbiamo accesso praticamente a tutti i migliori mercati del mondo, spesso a condizioni neutre, ovvero senza che ci sia da pagare un sovrapprezzo per operare sui mercati lontani dall’Italia. È un vantaggio enorme, perché ci permette di creare un portafoglio che segua effettivamente le migliori opportunità di mercato.

SI PUÒ INVESTIRE POCHISSIMO: a partire da 10 o 20 euro in alcuni casi. Anche gli intermediari sotto questo profilo più esosi ci permettono comunque di investire con meno di 200€. Nel complesso giocare in borsa oggi è un’attività davvero aperta a tutti, anche a chi può mettere sul tavolo degli investimenti somme piuttosto ridotte.

Pro giocare in borsa - a cura di GiocareInBorsa.net
I pro del giocare in borsa superano di gran lunga i contro

LIBERTÀ ASSOLUTA: che è anche responsabilità. Potremo scegliere liberamente la composizione del nostro portafoglio, potremo decidere come e quando aprire posizioni. Potremo decidere quando sarà il momento del disimpegno. Non dovremo sottostare a quanto ci viene imposto, con le buone o con le cattive, dai promotori finanziari e dalle banche. Il nostro portafoglio di investimento assumerà i contorni di una nostra creatura, nata per rispondere perfettamente alle nostre necessità di investimento e alla nostra propensione al rischio.

COMMISSIONI BASSE: rispetto a quanto viene offerto dalle banche e dagli intermediari classici, il trading online, per giocare in borsa, ha costi molto ridotti. Si spende molto meno sia per le transazioni sia per il mantenimento dei conti. Cosa che andrà ad impattare direttamente sui profitti che potremo portare a casa.

CRESCITA PERSONALE: perché dovremo imparare, volenti o nolenti, il funzionamento dei mercati e a reagire. E questo è un bagaglio di conoscenze che ci tornerà utile anche in momenti futuri della nostra vita. Un investimento su noi stessi che sarà proficuo tanto quanto la scelta dei migliori titoli sul mercato.

STRUMENTI AVANZATI: le migliori piattaforme oggi ci metto a disposizione strumenti di analisi avanzati ma facili da usare. Così possiamo avere tutto quanto è necessario per anticipare i trend e studiare le future tendenze di mercato. In aggiunta agli strumenti classici, molti dei broker offrono funzionalità che banche, poste e altri intermediari non possono offrire. Dalle possibilità offerte dal CopyTrading, passando per intelligenza artificiale e possibilità di corsi personalizzati 1:1. Oggi lo strumentario disponibile anche per i piccolissimi investitori è di primissima fascia.

  • Contro del giocare in borsa

Ci sono anche dei contro, che riguardano in particolare specifiche categorie di risparmiatori. Contro dei quali a nostro avviso si dovrebbe tenere conto, per poi testare il mercato con piccole somme o con un conto demo per verificare che si tratti di impedimenti effettivi.

Contro giocare in borsa
Il contro principale per chi gioca in borsa

RESPONSABILITÀ: quando giochiamo in borsa siamo in carica, nel senso che siamo gli unici responsabili delle decisioni – e dunque la responsabilità sarà tutta nostra. Questa condizione non è ideale per chi non se la sente di essere responsabile del proprio denaro. Anche se esistono oggi strumenti per mitigare questa condizione, questo è un punto sul quale difficilmente si può transigere.

RISCHI: i mercati sono rischiosi. E dovremo imparare a modulare correttamente il nostro investimento prima di intervenire sul mercato. Questo richiede studio, nervi salti e un pizzico di autocontrollo. Se non si ha intenzione di imbarcarsi in un percorso di crescita di questo tipo, meglio accantonare l’idea di operare in borsa.

Giocare in Borsa è una truffa?

Purtroppo ci sono moltissimi truffatori che approfittano della popolarità del trading, del mercato e delle borsa per mettere le mani in tasca a chi è semplicemente a caccia di qualche rendimento per i propri capitali.

Schema sulle truffe -  a cura di GiocareInBorsa.net
Le truffe? Possiamo imparare a riconsocerle. Ecco come

Le truffe prendono forme diverse, ma hanno tutte delle caratteristiche fondamentali che ci aiutano ad individuarle.

  • La sede del broker è in paesi “particolari

Ovvero in paesi che sono al di fuori dell’Unione Europea. Nella stragrande maggioranza dei casi si tratta di paesi caraibici o del Pacifico. Piccolissimi stati che non verificano gli operatori economici che hanno sede nel loro paese e che non si curano affatto di offrire protezioni solide a chi investe.

  • Promesse di guadagno facile

Gli annunci sono dei più disparati. Dalla casalinga che avrebbe guadagnato decine di migliaia di euro, al totale inesperto che è guidato da fantomatici algoritmi che gli hanno permesso di andare a vivere a Dubai. Nel complesso di sciocchezze se ne leggono molte, ma tutte hanno un sottile filo conduttore: propongono una via facile all’arricchimento.

  • Bonus di benvenuto: illegalità totale in Europa!

Anche quando vengono proposti dei bonus di benvenuto possiamo essere certi di avere davanti degli intermediari che sono dei poco di buono. Questa pratica truffaldina è stata infatti bandita in tutta Europa – e gli intermediari che continuano ad offrire questo tipo di prodotto sono da considerarsi tutti potenziali truffatori.

  • Con registrazione assente in UE

Oppure con registrazione clonata da intermediari che invece sono solidi e che sono regolarmente ospitati da paesi europei. Si può verificare agilmente sul sito di CySEC o su quello della relativa authority che ha offerto licenza se questa sia valida o meno. Facciamoci furbi – e prima di investire – verifichiamo che chi abbiamo davanti sia effettivamente chi dice di essere.

Considerazioni finali

Lo scopo di questa lunga guida introduttiva è stato quello di fornirti un quadro completo sull’evoluzione dell’investimento in borsa oggi. Nel passato a farla da padrone erano certamente le banche, oggi sono state sostituite dalle piattaforme di trading online.

Il luogo per giocare in borsa è diventato quindi essenzialmente il web. Tutti possono farlo: basta una connessione ad internet, un pc o un tablet/smartphone… ma per ottenere i giusti risultati bisogna studiare.

Su Giocareinborsa.net ti offriamo dunque, per mezzo di pagine di approfondimento interne a questa homepage, una serie di guide didattiche volte a fornirti gli giusti strumenti per iniziare per giocare in borsa rispettando le seguenti prerogative:

  • Affidabilità dei contenuti forniti;
  • Aggiornamenti e revisioni periodici dei contenuti;
  • Contenuti che rispettino la normativa comunitaria ESMA riguardo il trading di assets finanziari CFD.

Buona navigazione sulle pagine del nostro sito!

FAQ Giocare in Borsa: domande e risposte frequenti

Che vuol dire giocare in borsa?

Giocare in borsa vuol dire comprare e vendere titoli finanziari, valute e/o criptovalute allo scopo di ottenere un guadagno. Possiamo guadagnare sia rivendendo i titoli che abbiamo comprato, sia tramite i dividendi e anche lo staking di cripto.

Conviene giocare in borsa oggi?

Giocare in borsa vuol dire investire (tipicamente sul breve periodo) approfittando della volatilità di mercato e della crescita di valore di determinati titoli. È una grandissima opportunità per chi vuole investire i propri risparmi – e offre dei ritorni potenziali molto interessanti.

Cosa serve per giocare in borsa?

Per giocare in borsa avremo bisogno di un broker che offra una piattaforma per l’accesso ai mercati – e gli strumenti per fare operazioni. Avremo anche bisogno di un capitale da investire, anche se si può partire oggi con pochissimo, anche con soli 10 euro.

Su quali mercati possiamo giocare in borsa?

Oggi abbiamo a disposizione soltanto l’imbarazzo della scelta per quanto riguarda i mercati. Possiamo operare liberamente su ForexAzioniMaterie PrimeCriptovalute, ma anche mercati più classici come gli ETF, gli Indici e anche le obbligazioni.

Giocare in borsa è rischioso?

Tutti gli investimenti sono rischiosi, anche se per livelli molto diversi. A seconda dei titoli che sceglieremo per il nostro portafoglio andremo davanti a diversi tipi di rischi. Il nostro consiglio è di valutare con attenzione quanto i mercati possono offrire e inserire solo i titoli che corrispondono al rischio che ci sentiamo di correre.

Come giocare in borsa se non si ha esperienza?

conti demo ci permettono di investire capitale virtuale e dunque di fare pratica senza correre grandi rischi. In alternativa possiamo anche affidarci a strumenti quali il CopyTrading offerto da eToro per copiare con un solo click i migliori trader e giocatori di borsa presenti sul mercato.

Giocare in borsa è una truffa?

No, NON è una truffa, anche se dovremo stare lontani da chi ci propone dei sistemi truffaldini che, almeno sulla carta, sembrerebbero nati per offrirci un percorso semplice verso la ricchezza. Sul nostro sito potrai trovare tutto quello di cui hai bisogno per individuare truffe ed evitarle.

Esiste un videotutorial pratico per imparare a giocare in borsa anche se parto da zero?

Si, ed è gratis! Il canale associato di Giocareinborsa.net ha realizzato un video che spiega le basi per iniziare ad investire in borsa senza rischi. Il videocorso ha riscosso grande popolarità su internet, è stato condiviso dai migliori siti didattici sul trading, ed è virale sui principali social. Lo puoi vedere qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *